Sarà esposta fino al 7 gennaio 2018 nella chiesa di San Leone


Finalmente “La Visitazione” di Luca della Robbia è tornata! Dopo anni di restauro e mostre, il capolavoro di Luca della Robbia è tornato a splendere a Pistoia nella magnifica cornice della chiesa di San Leone, sita nella piazzetta omonima, proprio durante le celebrazioni di Pistoia capitale italiana della cultura 2017. Al termine dell’esposizione, tornerà nella sua vecchia collocazione, San Giovanni Fuorcivitas.

L’opera rappresenta l’incontro tra la giovane figura della Vergine e l’anziana Elisabetta, qui ritratta in modo del tutto originale, genuflessa ai piedi di Maria per adorare e onorare Gesù.

Le due statue sono modellate, cotte e invetriate in più parti (in questo caso quattro), com’era regola nella produzione della bottega robbiana a partire da Luca stesso, che proprio in questa opera inaugura la nuova tecnica del tutto tondo.

Luca divide a metà i corpi delle tue donne seguendo la linea della vita e taglia poi le braccia in corrispondenza delle risvolte delle maniche. In questo modo le giovani e morbide mani di Maria sono modellate nello stesso blocco del corpo di Elisabetta e le mani più anziane di quest’ultima sono un tutt’ uno col corpo della Vergine. È un espediente geniale quanto poetico che permette il montaggio univoco dei pezzi, senza spazio all’arbitrio e col risultato della quasi totale scomparsa alla vista delle fessure. L’abbraccio fra le due donne è descritto senza grandi dettagli, ma riesce a creare un’atmosfera intima e coinvolgente. I voluminosi panneggi delle vesti sono i principali protagonisti di questa splendida composizione, nata molto probabilmente per essere ammirata solo frontalmente. Anche il retro della composizione è ugualmente realizzato con il diffuso rivestimento del candido smalto, ma i volumi sono estremamente semplificati, quasi cubisti anti litteram. Il colore dell’opera è dato interamente dall’invetriatura bianca, con l’esclusione delle iridi degli occhi che sono dipinte in azzurro.

Questo slideshow richiede JavaScript.

«La Visitazione è uno dei capolavori più noti della città di Pistoia. Un incanto di bellezza e profondità teologica per la bellezza dell’opera d’arte, per la poesia di quei volti che il bianco latteo della ceramica invetriata fa risaltare in modo incredibile, per la meraviglia dell’incontro tra queste due donne che celano nel grembo l’esultanza di un segreto pieno di vita, per la gioia dell’incontro di corpi e di anime che si sfiorano e fanno trasparire l’incanto di una amicizia piena di dolcezza e attenzione» (Mons. Fausto Tardelli, vescovo di Pistoia)

“La Visitazione” fu commissionata verso il 1445 circa da una delle famiglie pistoiesi più ricche e influenti politicamente, al quarto posto tra le quindici famiglie più ricche della città, secondo la denuncia dei beni presentata al Catasto fiorentino del 1427. Le famiglie locali emergenti mostravano interesse per le scelte innovative dell’arte fiorentina, una fra tutte la nuova tecnica della terracotta invetriata, presente in molte opere del territorio pistoiese, come per esempio il fregio del Ceppo.

La composizione ha subito due restauri: uno negli anni ’90 e un altro prima della spedizione dell’opera oltreoceano.

Il primo restauro è stato molto frettoloso e ha compromesso sia l’aspetto visivo sia quello strutturale dell’opera. Il secondo invece è durato quasi tre anni ed è stato molto difficile propri per rimediare alle mancanze di quello precedente. I restauratori si sono avvalsi di attrezzi moderni, come la stampante 3D e una scansionatrice 3D, ma anche di martelli e scalpelli, che non passano mai di moda e sono molto utili.

“La Visitazione” è stata esposta fino a luglio in due importanti mostre d’arte negli Stati Uniti, a Washington e a Boston, e rimarrà nella Chiesa di San Leone fino a gennaio 2018.

Tommaso Rosellini


Per approfondire:

“Della Robbia. Sculpting with Color in Renaissance Florence” sul sito del Museum of Fine Arts di Boston

Recensione del New York Times sulla mostra di Boston con analisi della “Visitazione”

Pagina informativa sulla mostra a San Leone del Comune di Pistoia

Annunci