Il 02 dicembre scorso si è tenuta nella Sala Gonfalone del Comune di Pistoia la conferenza stampa di presentazione del Premio Letterario Internazionale Ceppo Pistoia, giunto ormai alla 62esima edizione.

L’edizione 2018 del Premio, come ribadito durante la conferenza dal Presidente del Premio, Paolo Fabrizio Iacuzzi, sarà dedicata interamente a “imparare a leggere la realtà che ci circonda”

Fondamentale sarà, dunque, il contributo offerto dagli scrittori che nei prossimi mesi giungeranno nella nostra città non solo per ritirare un premio ma soprattutto per incontrare gli studenti pistoiesi, cui attraverso le loro ‘lectiones non magistrales’ forniranno gli strumenti per diventare lettori più consapevoli.

Davvero ricco il programma del Premio che quest’anno si aprirà il 15 febbraio 2018 e si concluderà con la consueta cerimonia di premiazione del Premio Letterario Internazionale presso la Sala Maggiore del Palazzo Comunale sabato 10 marzo 2018. del vedrà nomi di tutto rispetto I vari incontri di questo progetto inizieranno dal 15 gennaio fino al 10 marzo 2018 nella Sala Maggiore del Comune.

Vincitore del Premio Ceppo Internazionale Narrativa 2018 è Jean Echenoz, uno dei più importanti autori della letteratura francese contemporanea. Il suo bestseller, “14”, edito da Adelphi, è considerato uno dei libri più significativi sulla prima guerra mondiale, di cui ricorre proprio nel 2018 il centenario della sua conclusione. Il Premio Ceppo Internazionale Bigongiari 2018 va, invece, a André Ughetto, anche lui francese, poeta noto per i suoi componimenti civili, che a Pistoia terrà la consueta “Piero Bigongiari Lecture” sulla propria idea di poesia, spaziando dai grandi classici latini come Ovidio a quelli italiani come Petrarca fino ad arrivare a Bigongiari, di cui è il traduttore in francese, insieme a Philippe Jaccottet, di Le mura di Pistoia (1958).

Ed ancora: il Premio Ceppo Letteratura per l’Infanzia e l’Adolescenza 2018 andrà a Francesco D’Adamo, che terrà una lectio sul connubio tra reale e immaginario, visti come strumenti per educare all’impegno le giovani generazioni attraverso le storie. D’Adamo, giunto alla ribalta con il bestseller Storia di Iqbal (Einaudi Ragazzi), da cui è stato tratto anche un film, presenterà in anteprima il suo nuovo libro in uscita presso Giunti Editore.

Infine i tre autori che saranno designati come vincitori del Premio Selezione Ceppo Racconto 2018 dalla Giuria Letteraria tra una rosa di dieci libri finalisti che sarà resa nota il prossimo 13 gennaio alla Biblioteca San Giorgio.

Il Premio Ceppo 2018 ha aperto, però, le danze già a settembre, per l’esattezza il 30, quando alla Libreria Giunti al Punto di Pistoia è stata presentata la collana Passepartout Giunti, nell’ambito del Bibliopride organizzato dalla Biblioteca San Giorgio.

Il 21 ottobre, invece, si è tenuto presso l’UNISER, l’incontro con i ragazzi delle scuole secondarie di secondo grado (Liceo Scientifico Mantellate e Liceo Linguistico Filippo Pacini di Pistoia, Liceo Classico Lorenzini di Pescia) che stanno svolgendo l’alternanza scuola-lavoro con il “Progetto Educativo Lettori Selvaggi col Ceppo”.

Il coinvolgimento delle scuole secondarie di primo e secondo grado sarà, come sempre, uno dei punti di forza del Premio Ceppo 2018, che vedrà gli studenti pistoiesi impegnati nella lettura e nella recensione scritta o multimediale dei libri dei protagonisti del Premio stesso.

 

Esther Corsini, Gaia Luzzi, Martina Mauriello

Annunci