Ammalarsi di coraggio

Nell’ambito del progetto “Il Ceppo dei Lettori Selvaggi” pubblichiamo la recensione di Esther Corsini al racconto “Tutto a posto” tratto dalla raccolta “Mastica e sputa” di Pino Roveredo.

Come vorrei ammalarmi di coraggio e avere la forza in alcune situazioni di ribellarmi, urlando quel grido strozzato in gola tante volte per non turbare certi sistemi.

Questa è la storia di Giuliana, protagonista di “Tutto a posto”, racconto che apre la raccolta Mastica e Sputa di Pino Roveredo.

Questa giovane donna improvvisamente si ribella alla vita, che per lei è fatta solo di routine e di frustrazioni continue, dedita soltanto alla casa. In fondo è questo che voleva anche sua madre, come afferma lei stessa, voleva una regina della casa.

Le sue giornate si dividono tra lavatrici, pulizie varie e tempo passato in cucina a preparare qualcosa che nessuno mai apprezzerà. Ciononostante, questa giovane donna afferma provocatoriamente che è “tutto maledettamente, stramaledettamente a posto”. Andando avanti nella lettura, si scopre però il triste passato di questa donna, da piccola violentata da Don Angelo, priva dell’affetto di un padre, che l’ha abbandonata appena nata, ed ora sposa di un uomo violento e altrettanto inaffettivo.

A Giuliana, così si chiama questa donna, dopo anni di silenzio impostole dagli altri e di pianti oppressi, ad un certo punto si frantuma la pazienza, smarrisce il limite e, improvvisamente ammalata di coraggio, trova – aggiungo io finalmente – , la forza di dire basta ai soprusi e alle violenze fisiche e psicologiche.

Dopo l’ennesima litigata con il marito, ubriaco divino, Giuliana ubriaca di “rabbia, torto, vendetta, ragione” decide di prendere in mano la sua vita e di cercare di darle un senso, ristabilendo a suo modo un equilibrio, per concedersi alla fine il riposo della regina.

Giuliana deve essere per tutte noi giovani donne un monito a non tacere mai un torto, a non sottostare mai ad una violenza, ma a denunciare sempre i soprusi e le angherie, perché la nostra vita vale la pena di essere vissuta sempre.

Annunci